Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti CFC
Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti - CFC Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti - CFC

Festival della formazione 2009

..

La direzione nazionale della FSEA ha annunciato che dalle 17:00 di venerdì 11 alle 17:00 di sabato 12 settembre 2009 si terrà in tutta la Svizzera la Giornata del Festival della formazione, 24 ore di eventi per la formazione.

I Festival della formazione

I Festival della formazione – Adult Learner's Weeks – sono delle campagne di sensibilizzazione all' "Apprendimento per tutti" organizzate sotto l'egida dell'Unione Europea, il cui memorandum sottolinea l'importanza di imparare a: conoscere (learning to know), fare (learning how to do), vivere insieme (learning to live together), essere (learning to be).
La famiglia dei Festival della Formazione (FF) spazia dall'Inghilterra (il primo paese a organizzarne uno) a Hong-Kong, dal Sudafrica all'Australia, dal Sud America al Canada e alla Bosnia. A tutt'oggi la grande famiglia del Festival conta 40 nazioni del mondo.
Per le istituzioni che si occupano di formazione continua questo momento di festa significa abbattimento del concetto di concorrenza, realizzazione di sinergie e creazione di reti (networking). Per le persone invece significa accendere la curiosità, imparare sempre qualcosa di nuovo, incentivare l'aggregazione e l'accettazione dell'altro, per esempio tra culture diverse, verso persone con difficoltà a leggere e scrivere, superare gli ostacoli, eccetera.

La Giornata del Festival della formazione

Dal 1996 ogni tre anni la FSEA organizza il Festival della formazione (7-10 giorni) in tutta la Svizzera. Il Festival:

  • Mette in rete le persone di tutte le età e provenienza promuovendo l'apprendimento reciproco.
  • Favorisce lo scambio di idee e porta le istituzioni di tutti i settori a collaborare
  • Motiva cantoni e regioni ad aderire a gruppi d'interesse e aggiornare le loro posizioni attraverso azioni congiunte.

La FSEA si è accorta che proporre il Festival ogni tre anni era un po' dispersivo, per questo motivo, per mantenere vivo l'interesse della popolazione, dal 2009 il Festival diventa "la Giornata del Festival della formazione", la manifestazione si terrà dunque durante 24 ore.

L'idea è di proporre una 24 ore no stop di attività, corsi, workshop, uscite, visite, ecc su svariati temi al fine di avvicinare il maggior numero di persone alla formazione continua. Questa giornata è una piattaforma ideale per sviluppare le reti della formazione continua.
In quest'occasione saranno le istituzioni, associazioni, enti, singole persone che si occupano di formazione continua ad essere i principali attori. Infatti, la richiesta della FSEA è di organizzare corsi, attività, eventi… durante queste 24 ore.
Il coordinamento degli eventi, la pubblicazione del calendario e dei manifesti è gestita e sponsorizzata dalla FSEA.

Il Festival nella Svizzera italiana

Il via alla manifestazione in Ticino è previsto alle 17 di venerdì 11 settembre negli spazi di GastroTicino a Lugano.

Con formazione continua intendiamo le esperienze che permettono di acquisire competenze e conoscenze ulteriori. Il programma del Fetsival prevede pertanto: l'osservazione del cielo ("Notte sotto le stelle"), una gita fuori porta alla ricerca di erbe aromatiche, l'escursione ornitologica e la pratica Za Zen. Ancora, l'arte di studiare e conoscere se stessi sino alla creazione di modellini ferroviari attraverso vari materiali.

Ma non finisce qui: in tempi di recessione c'è chi vi insegnerà a giocare tutte le vostre carte "Mettersi in proprio, un'impresa possibile" insegnandovi a non mollare mai attraverso "la motivazione". Non solo, una giusta attenzione al rispetto dell'ambiente la si può mettere in pratica anche dietro ai fornelli, ecco allora "Cucinare rispettando il clima". Per chi ama immortalare il per sempre in uno scatto, ci sarà la possibilità di fotografare Lugano dall'alto in "Scrivere le luci della notte". Chi invece è attratto dal mondo misterioso che si nasconde fra le braccia di Morfeo, potrà iniziare a scoprirlo nella suggestiva cornice dei Bagni di Stabio con il mini corso introduttivo al "Mondo dei sogni". In questi tempi frenetici non poteva mancare un approfondimento su "gestione dello stress", "24 ore di distress, la salute globale" e la presentazione di attività incentrate su un equilibrio globale della persona con "meditazione tantrica", "Pilates", "massaggio rilassante", "movimento psico-corporeo con musica –ottimizzazione del tempo", "Hatha Yoga" e "yoga". Per chi è alla ricerca di un'idea di pace per se stessi e per il mondo, sarà presentato "Il lavoro di Byron Katie. 4 domande che possono cambiare la tua vita". Non mancano anche le lezioni di "protezione personale, difesa personale" e "self defence al femminile". E per le situazioni d'emergenza, sperando che non debbano mai presentarsi, c'è "Primi soccorsi, rianimazione cardiopolmonare".

Nella società della comunicazione per eccellenza è quasi un passo obbligato conoscere i "fondamenti della comunicazione", mentre non potevano mancare di certo le lingue, partendo proprio dalla propria: "Metti alla prova il tuo italiano" e poi "tedesco per principianti" ma anche inglese e cinese. Riflettori puntati anche sulla "logistica di trasporto". Si comunica (e si apprende) però non solo attraverso gli idiomi ma anche con le arti: "Cinema e formazione: il cinema come artefatto formativo" e l'occasione più unica che rara di confrontarsi con l'affascinante mondo della lirica con un'interprete eccezionale: la pluripremiata cantante lirica Giuliana Castellani.

Per chi ama la manualità e lavorare con le mani, viene proposto un atelier di tessitura, il restauro di tele antiche, la stampa di una kallipatia, la costruzione di un Teepee e l'impastatura di una gustosa treccia di pane cui seguirà un brunch. Per chi ha conservato un approccio ludico alle cose, faranno al caso suo la "Caccia al tesoro con il cellulare per l'apprendimento informale" e "BaFa BaFa un gioco per comunicare attraverso le culture" (Università della Svizzera italiana).

L'aggiornamento passa anche dal contatto con gli altri ("aperitivo in musica") o da una visita guidata, in questo caso data nelle tre lingue nazionali, a Vill'Alta a Novaggio nel cui parco è stato costruito un piccolo ospedale che inizialmente prestava cure mediche gratuite agli abitanti del luogo. La villa in seguito è stata acquistata dalla Confederazione, che vi ha installato un ospedale militare attivo dal 1922.

Una società senza bambini è una società senza futuro. Le famiglie hanno una grande responsabilità educativa per questo motivo viene offerta anche una serie di corsi genitori-bambini (la magia di una storia, atelier di fiori di carta, mandala e creatività, scopriamo la natura attraverso i sensi, yoga e dintorni) per insegnare loro importanti valori e a crescere armoniosamente e stimolati attraverso piacevoli attività.

Infine, l'aggiornamento che passa tradizionalmente dai mezzi d'informazione e dalla carta stampata: il quotidiano laRegione Ticino, media partner dell'iniziativa, apre le porte del suo giornale con una visita guidata dal direttore Matteo Caratti proprio poco prima di andare in stampa: news in anteprima!

Gli sponsor

Oltre agli sponsor ufficiali, la Giornata del Festival della formazione -24 ore di eventi per la formazione- nella Svizzera italiana ha avuto la fortuna di poter contare sull'appoggio della Confederazione e del Canton Ticino.
La Giornata del Festival della formazione ha come media partner il quotidiano La Regione.
Un grazie di cuore a tutti!

Conferenza per la formazione continua degli adulti CFC

Conferenza della Svizzera italiana

per la formazione continua degli adulti

Via Besso 86
6900 Lugano-Massagno
tel. +41 (0)91 950 84 16

Pagina contatto

 

FacebookSeguici anche su Facebook