Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti CFC
Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti - CFC Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti - CFC

Progetto AMBASCIATORI della Svizzera italiana per la promozione delle competenze di base

..

Nuova forma di sensibilizzazione tra pari per incoraggiare le persone con difficoltà nelle competenze di base ad attivarsi con misure di recupero.

Si constata che solo un numero minimo di persone segue una formazione continua per migliorare e rafforzare le proprie competenze di lettura, scrittura, matematica e competenze TIC, a fronte delle inchieste e ricerche che anche in Ticino evidenziano come il 25% di persone adulte ha competenze deboli in questi ambiti.

Questo stato di cose indica come sia difficile raggiugere il pubblico di riferimento e questo per molti motivi, tra i quali: la difficoltà stessa di riconoscere come la mancanza di competenze sia un ostacolo a condurre una migliore vita quotidiana, oppure il disagio delle persone in contatto con chi ha queste difficoltà ad affrontare apertamente la tematica, quando non addirittura l'incapacità di riconoscere e ricondurre alcuni comportamenti alla mancanza di competenze di base.
È importante segnalare che spesso coloro che si trovano in una situazione di illetteratismo hanno avuto delle brutte esperienze nel proprio percorso formativo, e da adulti preferiscono evitare di ritrovarsi in situazioni che ricordano loro l'umiliazione e la frustrazione subita.
Le esperienze internazionali hanno mostrato come risulti più efficace la comunicazione tra pari cioè l'essere coinvolti e sostenuti nelle proprie scelte di formazione da persone che condividono i sentimenti vissuti, che esprimono con il medesimo linguaggio il disagio e le aspettative e che hanno svolto con successo un percorso formativo. In quest'ottica, l'esperienza degli Ambassateur Romandie mostra come tale approccio sia maggiormente efficace rispetto ad altre forme di sensibilizzazione.

 

Il progetto è il transfer del progetto pilota “Ambassadeurs” realizzato dall'Associazione Leggere e scrivere della Romandia a partire dal 2013. Dal 2017 l'idea di progetto è stata trasferita anche nelle regioni di lingua tedesca e ora la si vuole implementare anche nella Svizzera italiana.
Con il progetto Ambasciatori si vogliono formare 3-4 persone che, dopo un'esperienza formativa nell'ambito delle competenze di base, desiderano condividere la propria esperienza emancipatoria. Questo significa diventare attivamente ambasciatori e testimoni credibili per sensibilizzare persone in situazione di illetteratismo come pure chi entra in contatto con loro (famigliari, docenti, datori di lavoro, assistenti sociali, medici, …) sulle opportunità e possibilità di formazione continua e di recupero. Il lavoro di sensibilizzazione degli Ambasciatori si svolgerà attraverso interviste radio e Tv come pure con interventi puntuali nelle istituzioni formative e nelle aziende.

Obiettivi
Individuare e formare ex corsisti e corsiste affinché si facciano ambasciatori della formazione per il recupero delle competenze di base attraverso un approccio tra pari.

 

Pubblico di riferimento
Per attivare il gruppo degli ambasciatori/ ambasciatrici ci si rivolge agli enti di formazione e ai/ alle docenti affinchè coinvolgano i/le partecipanti ai corsi per il miglioramento e il recupero delle competenze di base. Il gruppo degli ambasciatori che andrà a costituirsi, si rivolgerà ai media, alle istituzioni formative, alle aziende per sensibilizzare alla promozione delle competenze di base dei giovani e degli adulti.


Partner di progetto
Associazione Leggere e scrivere
Ufficio della formazione continua e dell'innovazione

Conferenza per la formazione continua degli adulti CFC

Conferenza della Svizzera italiana

per la formazione continua degli adulti

Via Besso 86
6900 Lugano-Massagno
tel. +41 (0)91 950 84 16

Pagina contatto

 

FacebookSeguici anche su Facebook