Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti CFC
Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti - CFC Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti - CFC

Festival della Formazione 2005

..
Cerimonia di apertura del Festival della formazione a Berna

Il Festival della Formazione 2005 è stato organizzato dalla Federazione svizzera per la formazione continua (FSEA) sotto il patrocinio del Forum svizzero della formazione continua. Obiettivo principale è stato quello di sensibilizzare alla formazione continua in senso ampio, quindi che non si svolge solo sui banchi di scuola ma che coinvolge ogni ambito della vita quotidiana.

Il 1° settembre 2005 si è tenuta a Berna la cerimonia ufficiale di apertura della 4. edizione; alla Kulturhalle sono convenuti rappresentanti del mondo della formazione continua svizzera. La giornata è stata divisa in due: la prima parte dedicata alla cerimonia vera e propria, la seconda invece a una conferenza dal titolo "Imparare e vivere la democrazia". Il Festival della formazione a livello nazionale infatti, nonostante il motto "Attiva i tuoi neuroni", ha concentrato la sua attenzione sul tema della cittadinanza attiva.

La manifestazione si è poi protratta fino all'11 settembre 2005 con eventi in tutto il paese e in tutte le regioni.

La presenza della Svizzera italiana a Berna

Il Segretariato FSEA/CFC era presente in corpore alla cerimonia di apertura aiutando anche materialmente la coordinatrice nazionale ad arredare le sale.

Il Segretariato si è poi occupato di intrattenere i diversi ospiti giunti dalla Svizzera italiana: il signor Latini, presidente dell'Associazione Vitivinificatori del Monte San Giorgio, patrimonio dell'Unesco (che ha gentilmente offerto l'aperitivo); i signori Thoman, gerenti del Kurhaus del Serpiano; la signora Lupi, direttrice dell'Ente del Turismo del Mendrisiotto; il signor Bertola della Scuola ILI – con degli stand informativi; il signor Carattini (Divisione della formazione professionale), i vincitori del concorso nazionale (di cui si riporta al punto seguente), tra cui il signor Verdi anche con uno stand informativo.

Inoltre, erano presenti come oratori la presidente FSEA e co-presidente CFC, signora Chiara Simoneschi-Cortesi, e l'onorevole Gabriele Gendotti in qualità di vice-presidente della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione.

Il risultato del concorso nazionale

La FSEA ha organizzato, nell'ambito del Festival della formazione, un concorso nazionale avente lo scopo di mettere in evidenza prestazioni particolari inerenti la formazione continua. Il concorso era aperto a persone e gruppi provenienti da tutti i campi della formazione continua, professionale e non professionale.

I premi sono stati divisi in due categorie. La prima raggruppava persone singole o gruppi con biografie di formazione individuali (categoria 1), la seconda invece progetti particolari inerenti la formazione continua (categoria 2). Sono state premiate biografie e progetti inerenti i seguenti campi di applicazione:

  • formazioni non convenzionali, atipiche
  • formazione continua in professioni di movimento, salute, sport
  • formazione continua di persone in situazioni particolari (detenzione, case di riposo, ecc.)
  • formazione continua per persone portatrici di handicap
  • formazione di persone a partire dai 50 anni


Al concorso, scaduto il 22 aprile 2005, hanno partecipato 130 persone da tutta la Svizzera.

Per la categoria 1 (biografie) sono state premiate sette persone (sei donne e un uomo) di cui due donne della Svizzera italiana. Si tratta di Maria Luisa Pabst e di Zilda Spinetti. Entrambe hanno vinto il premio "Modell F" sponsorizzato da Alliance F (Alleanza delle società femminili svizzere).

Per la categoria 2 (progetti) sono stati premiati cinque progetti, uno dei quali della Svizzera italiana: si tratta del progetto "Ripristino di terrazzamenti con muri a secco" di Eros Verdi che ha vinto il premio "Formazione per uno sviluppo sostenibile" sponsorizzato dalla Commissione svizzera UNESCO. I vincitori del Concorso nazionale della formazione continua hanno ritirato personalmente i premi in occasione dell'inaugurazione ufficiale del Festival della formazione 2005 tenutasi a Berna.

torna in cima ..

Inizio pagina

SVIZZERA ITALIANA

Il concetto

Come già accennato, a livello svizzero, il motto del Festival della Formazione targato 2005 è stato "Attiva i tuoi neuroni!". Il gruppo di lavoro del Festival nella Svizzera italiana ha deciso, a inizio anno 2005, di applicare questo motto al tema della cittadinanza attiva per restringere l'area di significati. In seguito ci si è concentrati su di un aspetto dell'attivarsi nella società civile, quello dell'incontro interculturale.

Il concetto di base è stato il seguente:

Conoscere è sapersi riconoscere e riconoscere l'altro diverso da sé per poter così individuare quei valori fondamentali comuni che permettono di costruire una società più giusta e tollerante. La formazione continua rappresenta uno strumento ideale attraverso il quale la società civile può sviluppare il suo potenziale e rispondere alle questioni urgenti che stanno sorgendo con i grandi cambiamenti in atto nel nostro mondo occidentale. Questo tipo di attività non deve però limitarsi ai soli addetti ai lavori ma deve poter prender piede nella popolazione in generale.

Gli obiettivi generali delle due giornate sono stati: sensibilizzare alla formazione continua e capire come si può intervenire sul territorio per permettere uno scambio interculturale che non sia solo fine a se stesso, ma che possa portare ad una integrazione attiva con una interrelazione a più sensi.

Gli obiettivi concreti invece: avvicinarsi alla popolazione della Svizzera italiana con due temi incentrati sugli assi della sensibilizzazione e della comprensione andando là dove le persone già ci sono, che siano le piazze o un luogo di incontro serale. I target di riferimento sono quindi stati due, la popolazione non abituata a recarsi nei luoghi della formazione e trasversalmente gli stessi addetti ai lavori che hanno offerto le chiavi di lettura, chiavi di lettura però sotto forma di esempi pratici provenienti dal territorio.
Il Festival nel vivo

 Il Festival della Formazione nella Svizzera italiana è stato inaugurato venerdì 9 settembre 2005 all'Officina della Birra di Bioggio da Rolf Carattini in qualità di rappresentante della Divisione della formazione professionale del Cantone Ticino. A questa serata di apertura sono stati invitati rappresentanti di istituzioni attive sul territorio; durante la tavola rotonda essi hanno illustrato esperienze e prospettive del dialogo interculturale nei loro municipi o organizzazioni. Sono poi seguiti un buffet etnico e un concerto con una formazione di Catania per mostrare come anche cibo e musica possano veicolare messaggi importanti.

Il Festival è poi entrato nel vivo sabato 1 settembre 2005 con la presenza contemporanea di uno stand nelle piazze di Lugano, Locarno, Bellinzona e Chiasso, grazie al quale diverse persone hanno potuto sperimentare la formazione continua. È stata infatti offerta la possibilità di cimentarsi in corsi brevi che spaziavano dalla danza egiziana e dal tango alle prove di valutazione delle proprie competenze linguistiche e alla conoscenza del territorio con delle visite guidate.

La manifestazione si è conclusa la sera di sabato con il saluto della presidente FSEA, signora Chiara Simoneschi-Cortesi, e una conferenza suddivisa in vari interventi sul tema portante dell'interpretariato e della mediazione interculturale. Sono poi seguiti momenti di intrattenimento con un buffet etnico e uno spettacolo teatrale anche questo incentrato sulla differenza.
La promozione

Per il Festival della formazione è stata attivata una pagina internet apposita (www.festivalformazione.ch), accessibile sia dal web sia dalla pagina FSEA di ALICE. I soci della CFC sono stati periodicamente informati grazie al giornalino del Festival, mentre per quanto riguarda il pubblico è stata organizzata una conferenza stampa che ha potuto contare la presenza di Chiara Simoneschi-Cortesi, Vincenzo Nembrini, Direttore della Divisione della formazione professionale, i vincitori del concorso e il Segretariato. Alla conferenza stampa erano presenti: Corriere del Ticino, La Regione, Giornale del Popolo, Ti-cket.

Per quanto riguarda l'approccio con la stampa, sono stati seguiti i consigli di Daniel Fleischmann, responsabile stampa del FF a livello svizzero.

Radio Fiume Ticino ha poi proposto un'intervista alla responsabile del Segretariato e le due televisioni di lingua italiana (trasmissione Il Quotidiano – RTSI, trasmissione Il Ponte – Teleticino) hanno messo in onda due servizi dopo il Festival. Il Segretariato ha preso parte alla conferenza stampa delle organizzatrici della manifestazione 'Leggere x'. Infine la manifestazione è apparsa su: giornale dei Corsi per Adulti, Cantone Ticino, 3 pag.; Ticino 7, n. 35, settimana dal 28 agosto al 3 settembre; La Città – Periodico della Città di Lugano, n. 4, settembre 2005; Azione, 19 ottobre 2005; e molti siti internet.

Gli sponsor

Oltre agli sponsor ufficiali, il Festival della formazione nella Svizzera italiana ha avuto la fortuna di poter contare sull'appoggio della Città di Lugano, del Comune di Morbio Inferiore e della Prodir con le sue bellissime penne. Un grazie di cuore a tutti!

torna in cima ..

Inizio pagina

Conferenza per la formazione continua degli adulti CFC

Conferenza della Svizzera italiana

per la formazione continua degli adulti

Via Besso 86
6900 Lugano-Massagno
tel. +41 (0)91 950 84 16

Pagina contatto

 

FacebookSeguici anche su Facebook