Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti CFC
Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti - CFC Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti - CFC

Dieci anni di formazione continua

..
La formazione continua ha festeggiato i suoi successi proiettandosi verso nuovi traguardi


I dieci anni della Legge cantonale sull'orientamento scolastico e professionale e sulla formazione professionale e continua (LorForm) e della Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti (CFC).


Venerdì 3 ottobre 2008 si sono tenuti a Lugano i festeggiamenti per i dieci anni della Legge cantonale sull'orientamento scolastico e professionale e sulla formazione professionale e continua (LorForm) e della Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti (CFC). Ospite d'eccezione è stata la Consigliera federale Doris Leuthard accompagnata dai Consiglieri di Stato Claudio Lardi e Gabriele Gendotti, dalla Consigliera nazionale Chiara Simoneschi-Cortesi e dal Segretario cantonale di SIC Ticino Valerio Agustoni. Hanno allietato l'evento gli allievi del Conservatorio della Svizzera italiana e della Scuola Teatro Dimitri. 
I dieci anni della CFC e della LorForm

Nel 1998 il Canton Ticino varava una nuova Legge sull'orientamento, la formazione professionale e continua (LorForm), innovativa e soprattutto impegnata a promuovere tutte quelle formazioni che, a partire da una formazione di base, aiutano le persone a rimanere/rientrare sul mercato del lavoro e ad essere cittadini a pieno titolo. La Legge accoglieva una definizione di formazione continua molto ampia, non più artificialmente suddivisa in formazione continua professionale e culturale.

La LorForm proiettò il nostro Cantone tra quelli all'avanguardia nella promozione e sostegno della formazione continua e influenzò positivamente la discussione attorno alla nuova Legge federale sulla formazione professionale (LFPr), in preparazione a quel tempo; a livello federale infatti, questi erano concetti relativamente nuovi, la loro importanza non molto riconosciuta e la riflessione sul da farsi muoveva i primi passi.

Sempre in quegli anni aveva luogo il primo Festival nazionale della formazione. Nella Svizzera italiana l'evento evidenziò la necessità di creare una struttura che consentisse di promuovere la formazione continua nella nostra regione. Occorreva una strategia di messa in rete che, nel pieno rispetto delle autonomie dei singoli enti, potesse generare sinergie utili, portare a una capacità di risposta ai bisogni emergenti (per esempio la professionalizzazione dei formatori d'adulti in riqualifica) e che, nel contempo, fosse qualitativamente adeguata.

Fu così creata nel 1998 la Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti (CFC), quale luogo di coordinamento e scambio d'informazioni per tutte e tutti le/gli esperti e le/i responsabili della formazione continua come pure istanza di rappresentanza dei soci, con il compito di portare avanti la politica della formazione continua in collaborazione con l'ente pubblico.

L'anno seguente, la CFC si dotò di un segretariato vero e proprio che fungeva anche da collegamento con la Federazione svizzera per la formazione continua (FSEA), allora Federazione svizzera per l'educazione degli adulti. FSEA che nel 2000 affiancava al segretariato CFC un segretariato di lingua italiana. Questo comportò la partecipazione ad importanti attività quali il coordinamento e la consulenza della formazione dei formatori, la modularizzazione e la certificazione dei corsi, il promovimento del sistema di qualità eduQua, lo sviluppo e l'innovazione con l'adesione a progetti europei di tipo Socrates e il coordinamento dei festival della formazione.

Conferenza per la formazione continua degli adulti CFC

Conferenza della Svizzera italiana

per la formazione continua degli adulti

Via Besso 86
6900 Lugano-Massagno
tel. +41 (0)91 950 84 16

Pagina contatto

 

FacebookSeguici anche su Facebook